Home » ...luoghi del cuore » Silvia B.

Silvia B.

Silvia B. - Camperarcobaleno
Tempi felici da rivisitare
Quando ero bambina, mia nonna paterna usava trascorrere la maggior parte dell'estate ospite di una signora piemontese,credo di Carmagnola, che aveva conosciuto alle terme di Montecatini durante una breve vacanza. Questa signora il cui nome era Luigina, aveva una casetta nel paese di Entracque, un piccolo borgo montano a quei tempi non riconosciuto come luogo turistico. Trascorrevo anche io qualche settimana con mia nonna, in questa casetta che si affacciava su una piccola piazza dove vi era anche una piccola fonte di acqua, sempre gelata. Facevamo lunghe passeggiate nei prati dall'erba alta e alla sera andavamo a comperare il latte appena munto in una stalla e sui prati facevamo merenda con pane e toma.  Quando con il mio attuale compagno decidemmo di comperare il nostro camper chiesi espressamente di tornare ad Entracque che, da quelle brevi vacanze, mai più rividi. I miei ricordi offuscati dal tempo o completamente sepolti da qualche parte erano molto opachi,ricordavo una casa a cui si accedeva tramite una scala in legno esterna, la piccola fonte e l'odore sempre vivido delle stalle sparse ovunque. Abbiamo trovato una bella area sosta al'inizio del paese con una rete di piste per lo sci di fondo, abbiamo girato per quel bellissimo borgo cercando di individuare quella casa ma molte cose sono cambiate da allora. Molto turismo, una piazza con i negozi affollati, alcune case (o casermoni) costruiti recenetemente quali seconde case. Ma nessuna casa mi ricordava di quella signora dal forte accento piemontese e le stalle erano tutte chiuse e silenziose. Mi ha fatto però molto piacere inaugurare il nostro camper andando in quel luogo e anche se non ho trovato più nulla di ciò che mi ricordavo,credo proprio che per me quello sia il mio personale luogo del cuore.

Su Pinterest

Su Pinterest - Camperarcobaleno

Ho ideato una pagina in cui Ti racconto dei miei viaggi, delle immagini e degli aneddoti sulla mia avventura insieme a Lyla e a Camperarcobaleno. Di ogni pagina troverai molte altre fotografie relative agli articoli scritti nel sito. Ti aspetto. Alberta con Lyla

Chi abbandona un cane non è un camperista

Chi abbandona un cane non è un camperista - Camperarcobaleno

(Lyla, Pastore Abruzzese, 12 anni, Mascotte di Camperarcobaleno)

L'Agenda di CA su Facebook

L'Agenda di CA su Facebook - Camperarcobaleno

Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto: "Non c'è altro da vedere", sapeva che non era vero. Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si è visto in estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l'ombra che non c'era. Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre. J. Saramago 'Viaggio in Portogallo'