Home » insoliti musei » Museo della Menta-Pancalieri (To)

Museo della Menta-Pancalieri (To)

Museo della Menta-Pancalieri (To) - Camperarcobaleno

GPS: 44° 49’ 56,28’’ N

          7° 35’ 18,09’’ E

Indirizzo: Via San Nicolao 18 Pancalieri (To)

Ingresso: libero

Accessibile ai disabili:si

  

  

  

Ci troviamo in Piemonte, nella cittadina di Pancalieri, in un  territorio che vive e ha sempre vissuto di agricoltura, oggi resa ancora più bella grazie all’appellativo di  ‘Isola d’Erba’.

Questo bellissimo titolo rimanda  in maniera nitida e squisitamente elegante alla presenza di un Museo tutto da scoprire, per coloro che amano circondarsi di giardini e di fiori ma anche di piante officinali, utilissimi sia in cucina che nella cosmesi e nei vecchi rimedi delle nostre nonne.

Allestito nei locali comunali , una volta sede della Società Operaia,regala al visitatore un senso di  dolcezza e di quiete già all’ingresso di questo luogo così affascinante, dato dalla presenza delle piante stesse e dall’atmosfera che a queste vive intorno. Pareti colorate di verde raccontano al suo visitatore storie di vita contadina, quando, nella seconda metà dell’ottocento, eroici personaggi vollero cominciare questa lunga e grande avventura: la coltivazione della menta. Oggi nella zona non si può certo non venir affascinati dagli immensi campi destinati alla vita di questa pianta che vanta qui la presenza di più di 18 culture diversificate e dove ogni anno la produzione di olio essenziale simpaticamente invade le nostre vite, dalle caramelle agli sciroppi, dalle tisane agli infusi, dalle creme ai bagnoschiuma sino a ‘profumare’ liquori e amari.

E’ per mezzo di queste immagini rievocative di un tempo passato,di una vita quotidiana che oggi ci sembra flebile come la luce di una candela,  tra gli attrezzi usati di un tempo e le nuove tecnologie, tra storie e leggende, voci e volti, lavoro e impegno, che il Museo della Menta ci racconta quanto sia importante e vitale la conoscenza di un elemento naturale così nobile e forse troppo spesso poco valutato.

Nasce in questi terreni la Menta di Mitcham, conosciuta quale Menta Piperita, in  terreni argillosi silicei freschi e fertili che amano la vita delle piante officinali ritrovandola insieme ad una vasta quantità di erbe profumatissime e utili, quali la Salvia, la Malva, la Camomilla, l’Assenzio, l’Estragone, l’Iperico e  l’Issopo.

Insomma, una tappa inusuale ed estremanete piacevole da condividere con la famiglia e gli amici, una giornata segnata dalla tranquillità e dalla scoperta di questo affascinante mondo erboristico.

 

Alberta ringrazia con gioia Mirella Chiattone che ha permesso la realizzazione di questo lavoro.

  

  

 

Su Pinterest

Su Pinterest - Camperarcobaleno

Ho ideato una pagina in cui Ti racconto dei miei viaggi, delle immagini e degli aneddoti sulla mia avventura insieme a Lyla e a Camperarcobaleno. Di ogni pagina troverai molte altre fotografie relative agli articoli scritti nel sito. Ti aspetto. Alberta con Lyla

Chi abbandona un cane non è un camperista

Chi abbandona un cane non è un camperista - Camperarcobaleno

(Lyla, Pastore Abruzzese, 11 anni, Mascotte di Camperarcobaleno)

L'Agenda di CA su Facebook

L'Agenda di CA su Facebook - Camperarcobaleno

Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto: "Non c'è altro da vedere", sapeva che non era vero. Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si è visto in estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l'ombra che non c'era. Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre. J. Saramago 'Viaggio in Portogallo'