Home » il fascino di un Ducato » I castelli della collina parmense (2a parte)

I castelli della collina parmense (2a parte)

I castelli della collina parmense (2a parte) - Camperarcobaleno

- Rocca Sanvitale di Sala Baganza

 

- Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Rocca Sanvitale  è posta  al centro della cittadina  di Sala Baganza e trae il suo nome dalla famiglia dei Sanvitale,  proprietari per oltre trecento anni della Rocca.

Il "castellum de Sala", come principalmente era chiamata la costruzione, nel corso degli anni viene trasformato in una elegante dimora nobiliare, dopo aver vissuto un ruolo di primaria importanza nel sistema difensivo dei castelli parmensi.

Notevolmente rimaneggiata nei secoli  dai Sanvitale, dai Farnese e da Maria Amalia d’Asburgo, moglie di Ferdinando di Borbone, che qui amava trascorrere il suo tempo. E' sua l'idea di fare di questo splendido castello una ricca ed importante riserva di caccia con un casino nella faggeta (che oggi porta il suo nome).

 La grandezza della rocca è sempre legata alla presenza di famiglie nobiliari tanto che nel 1630 diventa luogo di convalescenza alla scampata epidemia di peste e residenza estiva del Collegio dei Nobili di Parma.

La rocca  ha l’aspetto di un lungo parallelepipedo diviso in  tre piani e limitato da ciò che  resta di due torrioni, il ponte di accesso e  la cinta muraria che conteneva un tempo un giardino.

Il suo interno è ricco di affreschi e decorazioni pittoriche tra cui le celeberrime opere del Procaccino ne ‘La sala dell’Eneide’ ,di Galeotti nella  “Cappella Palatina”con la parte Settecentesca,di Baglione (la parte cinquecentesca),e di Bernardino Campi nella ‘Sala di Ercole’.

 

Natale 2018:

MA CHE MARCHÉ

 Ma che Marché” è una mostra mercato rivolta all’artigianato d’eccellenza e alle creazioni manuali di pregio, compresa una sezione dedicata ai prodotti alimentari e trasformati di alta qualità.

sabato 8 dicembre e domenica 9 dicembre

Le stanze della Rocca Sanvitale di Sala Baganza ospiteranno l’esposizione “Ma che Marché”, mercato dell’artigianato di qualità organizzato dall’Associazione Ortocolto.

Vengono esposti prodotti gastronomici particolari e artigianali, vecchi mestieri, oggetti e abbigliamento vintage, abbigliamento e altri articoli handmade, mobilio, gioielli.  Per i più piccoli sarà possibile partecipare a divertenti laboratori. Quest’anno l’appuntamento raddoppia, due week end per tuffarsi negli acquisti prenatalizi.

In occasione di 'Ma che marché' la Rocca sarà accessibile col biglietto della mostra mercato e saranno sospese le visite guidate. Non saranno applicati sconti sul biglietto di ingresso.

Orario di apertura: 10 - 19.30."

Costo della manifestazione a persona: € 5

Costo per bambini (fino a 14 anni d’età inclusi): gratuito

L’evento si svolge anche in caso di maltempo

info@castellidelducato.it

 

 

'AVANTI DI UN ANNO... INDIETRO DI SECOLI'

 

Visita guidata in costume d’epoche con le dame della Rocca con accompagnamento musicale

 

martedì 1 gennaio

 La Rocca apre il suo portone per augurare un buon Capodanno in compagnia di musica e racconti. Visita guidata in costume d’epoca con accompagne concerto per il primo giorno dell’anno 2019. Quale momento migliore se non l’inizio del nuovo anno per fare un salto indietro di secoli e secoli? La Pro Loco di Sala Baganza e il Comune propongono una visita guidata in costume all’interno della Rocca di Sala Baganza. Un tuffo nel movimentato passato di questo edificio, un viaggio alla scoperta degli avvenimenti, privati e pubblici, delle abitanti della Rocca. Quest’anno le protagoniste di questa visita al femminile vedrà protagoniste 3 dei personaggi storici più importanti che hanno abitato queste mura. La visita sarà allietata dall’accompagnamento musicale di brani d’epoca.

 

Per la visita consigliamo la prenotazione. Costo € 5 a persona.

 

A seguire torna l’appuntamento con la musica all’interno del suggestivo Oratorio dell’Assunta con il concerto di Capodanno.

 

Costo della manifestazione:

 Adulti: € 5

 Bambini da 7 anni a 13 anni: € 1

 Gratuito: fino a 6 anni

 Parcheggi Vicini: piazza Gramsci, via Vittorio Emanuele II, via Garibaldi

 

info@castellidelducato.it

 

 *-*-*-*-*-

 

'CAMMINATA DELL'EPIFANIA'

 

Una camminata per riscoprire ogni anno le bellezze naturali e paesaggistiche del territorio salese.

 Domenica 6 gennaio 2019

ore 8,45 ritrovo in Piazza Gramsci

 Dalle 9,00 alle 12,00. A seguire pranzo presso la sede degli Alpini

 Una camminata per riscoprire ogni anno le bellezze naturali e paesaggistiche del territorio salese.

Tradizionale camminata invernale organizzata dal GES, gruppo escursionistico salese in collaborazione con la Pro Loco di Sala Baganza alla scoperta del nostro territorio. Dopo la passeggiata presso la sede degli Alpini (via di Vittorio) per pranzare tutti insieme. Iniziativa gratuita, pranzo su prenotazione.

 Partecipazione gratuita alla camminata. Prenotazione obbligatoria per il pranzo.

 

info@castellidelducato.it

 

 

 

 

 

-Le visite alla Rocca sono guidate e a pagamento.

Gratuito per le persone diversamente abili e loro accompagnatori,  minori di 6 anni.

 

-I caNperisti sono benvenuti ,con guinzaglio o nelle apposite bag per i cani più piccoli.

 

Possono entrare cani di taglia piccola, media, grande.

 

Il Castello all'accoglienza è in grado di dare una ciotola d’acqua al cane, quando richiesta.

 

La Biglietteria/Spazio Accoglienza è in grado di tenere il cane mentre eventualmente i padroni visitano il maniero. In dog-sitting, è in grado di tenere 2 cani alla volta, se il carattere degli animali lo permette in accordo con i padroni.

 

Il servizio di dog-sitting in Castello, extra biglietto di ingresso, è gratuito.

 

Non occorre la prenotazione ma si consiglia di avvisare la biglietteria (tel. 0521.331342) qualora si intendesse lasciare il cane in dog-sitting durante la visita.

 

Quali altri animali possono entrare? Può entrare qualsiasi animale da compagnia, debitamente tenuto al guinzaglio, in gabbietta, o in braccio al padrone, che non rappresenti un pericolo per le persone e per la struttura e che non rechi disturbo agli altri visitatori.

 

Promozioni o proposte speciali per chi viaggia con il proprio cane al seguito:  

 

La Rocca Sanvitale è dotata di un grande giardino che da libero accesso ai cani (con guinzaglio). Dopo una visita al castello il meritato riposo o sfogo in un giardino.(comunicato stampa)

 

-Area Camper Via Di Vittorio, adiacente al Campo sportivo in un’ ampia zona verde con alberi attrezzata con giochi per bambini e una fontana libera. L’area è situata a circa 400 metri dal centro del paese e dalla Rocca Sanvitale.

A disposizione 50 posteggi di cui 20 ubicati nel parcheggio custodito dotato di 4 punti luce disponibili  a pagamento, funzionanti a tempo con monete e una piazzola di scarico gratuita.

GPS: N 44' 42' 30,97" - E 10° 13' 51,50"

 

Per arrivare a Sala Baganza:

 
-A1 uscita Parma

-A15 uscita Fornovo.

-Da Parma SS62 in per Fornovo,  Sala Baganza

 - Da Fornovo SS 62 per Parma, Collecchio e Sala Baganza 

 

 

ll Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino, uno dei più antichi della regione, si trova in prossimità di Salsomaggiore Terme e, nel piccolo e incantevole borgo medioevale denominato Scipione Castello.

Fondata nel 1025 da Alberto Pallavicino e voluta quale fortezza militare, la costruzione è legata alla leggenda che vuole il nome del borgo originario  dalla presenza di una villa romana costruita da Gneo Scipione, zio del distruttore di Cartagine.

 Nel Medioevo il castello rivestì un grande ruolo per la difesa dei numerosi pozzi per l’estrazione del sale la cui proprietà era della famiglia Pallavicino.

Nel 1447 due  fratelli Pallavicino,  fecero erigere un nuovo torrione a forma cilindrica  e le mura “a scarpa”, oltre alle prigioni che sino ad oggi sono rimaste uguali all’epoca di costruzione.

Con la metà del ‘600 anche questa fortezza perde la sua naturale e primaria conformazione difensiva e nasce così un l’elegante loggiato un grande portale d’accesso al cortile d’onore sormontato dallo stemma di famiglia, e all’interno di questo,  saloni riccamente affrescati e soffitti a cassettoni decorati.

Nonostante il castello sia sempre rimasto di proprietà della famiglia Pallavicino, durante la Seconda Guerra Mondiale venne usato purtroppo quale luogo di internamento e dopo la data dell’8 settembre, un campo di smistamento prima della deportazione verso lager nazisti

Nel 2011 il Castello ha subito importanti lavori di restauro che hanno permesso l’apertura di una nuova ala e la rinascita di importanti ambienti ricchi di affreschi e decorazioni
Recuperata l’ala Nord Ovest del castello, la torre a pianta quadrata, una porzione di edificio dietro il ponte levatoio ed infine la costruzione seicentesca che ospitava le antiche scuderie,consentendo così di ampliare il percorso di  visita e di mettere a disposizione nuovi spazi per eventi culturali, esposizioni e attività didattiche. Non sono mancate ristrutturazioni per permettere agli ospitidi alloggiare  in suite particolari ed eleganti.

 

 Natale 2018
 

' LA MAGIA DEL NATALE NEL CASTELLO INCANTATO'


Un magico tour del millenario Castello addobbato a festa e illuminato dalle candele, con il grande camino acceso e suggestivi giochi di luce che animeranno gli affreschi


Da venerdì 7 dicembre a sabato 8 dicembre

 17.00, 18.00, 19.00, 20.00 – Prenotazione richiesta


sabato 15, sabato 22, sabato 29 e lunedì 31 Dicembre 2018

 
Borgo Medioevale di Scipione Castello – Salsomaggiore Terme (PR)
17.00, 18.00, 19.00, 20.00 – Prenotazione richiesta
Addobbato a festa e nella calda atmosfera del grande camino acceso, il Castello Millenario prenderà vita sotto la luce vibrante delle candele mentre suggestivi giochi di luce accompagnati da note musicali animeranno gli affreschi. Un magico tour per grandi e piccoli con anche l’apertura straordinaria del passaggio segreto, dell’intero loggiato Seicentesco e del giardino illuminato. Dopo il tramonto, con il calare della sera, la magia del Natale e della notte di San Silvestro, scende sul millenario Castello sfiorato dalla brina invernale, sulle bellissime colline tra Parma e Piacenza, a 2 km da Salsomaggiore Terme. Illuminato dalla sola luce vibrante dei candelabri d’argento, fiaccole, lumini e lanterne, con il suo albero di Natale e il grande camino acceso, il Castello accoglierà i suoi ospiti grandi e piccoli nell’atmosfera calda e incantata dei tempi lontani, tra il profumo di spezie e di pino. Nei saloni, suggestivi giochi di luce accompagnati da note musicali daranno vita e voce agli affreschi mentre le decorazioni vegetali diventeranno realtà, trasformandosi in beneauguranti ghirlande di foglie e di frutta. I preziosi soffitti Seicenteschi si vestiranno di luce e sui camini e accanto alle finestre, rami di edera, pino e bacche selvatiche, si rispecchieranno con la rigogliosa natura che circonda il Castello. Sotto il romantico luccichio delle candele sarà inoltre possibile ripercorrere la storia del Castello più antico della Provincia, lasciandosi avvolgere dalla magia del luogo. Per l’occasione, nel Salotto del Diavolo, la porta segreta si aprirà per mostrare l’antica via di fuga. Verranno inoltre aperti l’intero loggiato Seicentesco, con le sue finestre che si aprono come fughe prospettiche sull’incantevole paesaggio collinare, e il giardino ai piedi del Castello, con la sua maestosa torre, i merli e l’antica postazione delle guardie illuminati. Per chi vorrà trattenersi più a lungo sulle colline del Sale, c’è la possibilità di pranzare presso i ristoranti della zona e passare una o più notti da fiaba nell’esclusiva suite nella torre trecentesca del Castello. La manifestazione si svolge anche in caso di mal tempo.
Costo della manifestazione: 
Adulti: 15 Euro
Bambini da 6 anni a 16 anni: 10 Euro
Gratuito: bambini fino 5 anni
Parcheggi vicini: lungo la strada prima dell’ingresso nel borgo
info@castellidelducato.it 

 

-Le visite sono guidate  e a pagamento.

-Possibile sosta nei pressi dell'ingresso del borgo

I caNperisti  possono entrare senza maggiorazione del biglietto di ingresso, anche grande purché a stretto guinzaglio e se non reca fastidio alla visita.

 

Nei mesi primaverili e estivi è a disposizione la fontanella di acqua potabile di fianco all’ingresso del Castello

 

Qualora i visitatori non desiderassero portare il cane in visita possono lasciarlo al guinzaglio nel cortile d’onore, dentro le mura del Castello.

Non effettua servizio di dog-sitting

Per arrivare a Scipione Castello:

-A1 verso Bologna uscita Fiorenzuola verso Parma, Salsomaggiore e  Scipione Castello.

-A1 verso Milano uscita Fidenza, Salsomaggiore, Piacenza  e Scipione Castello.

 

(A.L.)

 (agg. nov. 2018)

 

Noi siamo Genova

Noi siamo Genova - Camperarcobaleno

Genova, 14 Agosto 2018 Ponte Morandi

Chi abbandona un cane non è un camperista

Chi abbandona un cane non è un camperista - Camperarcobaleno

(Lyla, Pastore Abruzzese).

Su Pinterest

Su Pinterest - Camperarcobaleno

Ho ideato una pagina in cui Ti racconto dei miei viaggi, delle immagini e degli aneddoti sulla mia avventura insieme a Lyla e a Camperarcobaleno. Di ogni pagina troverai molte altre fotografie relative agli articoli scritti nel sito. Ti aspetto. Alberta con Lyla

L'Agenda di CA su Facebook

L'Agenda di CA su Facebook - Camperarcobaleno

Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto: "Non c'è altro da vedere", sapeva che non era vero. Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si è visto in estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l'ombra che non c'era. Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre. J. Saramago 'Viaggio in Portogallo'

Un Viaggio nel Mondo del Counselling

Un Viaggio nel Mondo del Counselling - Camperarcobaleno

Il mio blog sul Mondo del Counselling

Genova

Genova - Camperarcobaleno

Genova. la mia città Ti accoglie

Cosa fare a Genova

Cosa fare a Genova - Camperarcobaleno

ll tempo libero a Genova

Area Sosta Altopiano del Cansiglio

Area Sosta Altopiano del Cansiglio - Camperarcobaleno

Area Sosta Cansiglio, Farra d'Alpago (Belluno)

Area Sosta nel Ducato

Area Sosta nel Ducato - Camperarcobaleno

Area Sosta Fontanellato

Area Sosta tra Rododendri e Ortensie

Area Sosta tra Rododendri e Ortensie - Camperarcobaleno

Area Sosta Riserva naturale speciale del Parco Burcina-Felice Piacenza

Area Sosta a due passi dall'Adriatico

Area Sosta a due passi dall'Adriatico - Camperarcobaleno

Area Sosta Le Robinie, Igea Marina, Rimini

Area Sosta tra i Colli Morenici del Garda

Area Sosta tra i Colli Morenici del Garda - Camperarcobaleno

Area Sosta Monzambano, Mantova

Area Sosta nella Conca di Oropa

Area Sosta nella Conca di Oropa - Camperarcobaleno

Area Sosta Santuario di Oropa, Biella

Taccuinodiviaggio.it

Taccuinodiviaggio.it - Camperarcobaleno

Siti di Donne nella rete