Home » alto Monferrato » I Borghi

I Borghi

I Borghi - Camperarcobaleno

Masio, Rocca Grimalda, Sezzadio

 

MASIO

Di origini antiche e con un rilevante  passato in età medievale, Masio deve la sua importanza storica per sua posizione geografica, luogo di transito e di affluenza dalle valli circostanti grazie alla sua ubicazione sulla riva destra del Tanaro.

Il suo nome deriva da Massius dal latino ‘mansum’ ossia cascina, dimora.

Una sosta al borgo di Masio è doveroso per tutti coloro che apprezzano il genio creativo di Filippo Juvarra. Non solo Torino, la Reggia di Venaria, Oropa ed altri ancora, vivono alla bellezza del suo operato, ma anche la piccola e quasi nascosta Masio che cela in sé il Castello di Redabue.

Edificato nel XIII secolo, danneggiato a causa delle varie battaglie di cui è stato passivo testimone, oggi risplende di nuova vita, inserito nel circuito dei ‘Castelli Aperti’ del Basso Piemonte con la sua bella chiesetta dove la firma di Juvarra risplende di una bellezza infinita, immerso in un parco di dieci ettari con piante secolari di lauro, salice e ippocastano.

 

ROCCA GRIMALDA

 Il borgo, di  impianto medioevale, sorge sulla sommità di uno sperone roccioso da cui lo spettacolo scenografico sull’ovadese e sull’appennino, è davvero unico.

Custode di antiche vicende è il Castello, la cui struttura  risale al XIII secolo con  la torre circolare a cinque piani e con una scala elicoidale ricavata nelle  mura. La sua originaria funzione prettamente militare venne poi  trasformata in lussuosa abitazione .

Il suo interno presenta sei ambienti sovrapposti, utilizzati per come prigione.

Il Cortile della Meridiana  è oggi utilizzato per eventi estivi.Lo scalone immette  al piano nobile e al Salone Grimaldi, in stile barocco.

La Cappella risale alla fine del '700, voluta da Giovanni Battista Grimaldi III il cui interno è splendidamente decorato a trompe l'oeil con stucchi policromi.

 

 SEZZADIO

 Nonostante le svariate supposizioni fatte sulla derivazione del nome di questo piccolo borgo, a noi piace pensare che questo luogo nacque quale stazione di posta, un luogo in cui i viaggiatori romani ma anche medievali, potevano far riposare i loro cavalli o cambiarli con altri, prima di riprendere un lungo viaggio.

 Presidio militare, qui nacque Aleramo, capostipite dei Marchesi del Monferrato, fu presidio feudale, patì pesantemente le dominazioni austriaca e quella francese.

A Sezzadio tenne messa il giovane e futuro Pio V, ricordato nel nome della sua principale piazza.

 Da visitare l’ Abbazia di Santa Giustina,  fondata dal re Liutprando dopo un miracolo avvenuto durante un suo viaggio che lo vedeva portare a Sezzadio le reliquie di S. Giustina.

 Il complesso conventuale è formato dalla chiesa, da una villa e da alcuni edifici rurali, il cui nucleo principale risale al 722

 

Su Pinterest

Su Pinterest - Camperarcobaleno

Ho ideato una pagina in cui Ti racconto dei miei viaggi, delle immagini e degli aneddoti sulla mia avventura insieme a Lyla e a Camperarcobaleno. Di ogni pagina troverai molte altre fotografie relative agli articoli scritti nel sito. Ti aspetto. Alberta con Lyla

Chi abbandona un cane non è un camperista

Chi abbandona un cane non è un camperista - Camperarcobaleno

(Lyla, Pastore Abruzzese, 12 anni, Mascotte di Camperarcobaleno)

L'Agenda di CA su Facebook

L'Agenda di CA su Facebook - Camperarcobaleno

Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto: "Non c'è altro da vedere", sapeva che non era vero. Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si è visto in estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l'ombra che non c'era. Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre. J. Saramago 'Viaggio in Portogallo'

Genova

Genova - Camperarcobaleno

Genova. la mia città Ti accoglie

Areasostaitalia

Areasostaitalia - Camperarcobaleno

Scoprire l'Italia in camper e caravan

Cosa fare a Genova

Cosa fare a Genova - Camperarcobaleno

ll tempo libero a Genova

Area Sosta tra Rododendri e Ortensie

Area Sosta tra Rododendri e Ortensie - Camperarcobaleno

Area Sosta Riserva naturale speciale del Parco Burcina-Felice Piacenza

Area Sosta a due passi dall'Adriatico

Area Sosta a due passi dall'Adriatico - Camperarcobaleno

Area Sosta Le Robinie, Igea Marina, Rimini

Area Sosta tra i Colli Morenici del Garda

Area Sosta tra i Colli Morenici del Garda - Camperarcobaleno

Area Sosta Monzambano, Mantova

Area Sosta nella Conca di Oropa

Area Sosta nella Conca di Oropa - Camperarcobaleno

Area Sosta Santuario di Oropa, Biella

Taccuinodiviaggio.it

Taccuinodiviaggio.it - Camperarcobaleno

Siti di Donne nella rete