Giusy

Giusy - Camperarcobaleno
Siracusa, il mio luogo del cuore

 

 

Atmosfera antica mi avvolge.

Nei volti alteri delle donne

È lo sguardo assorto

Giunto a noi dal filtro

Di millenni,

delle progenitrici corinzie

I pescatori innescano coffe

Calando i capi avvolti

In reticelle arcaiche.

Si odono fra templi, anfiteatri

e latonie

suoni di strumenti

e voci e lamenti i condannati.

Antiche son le pietre incise,

anima della terra

anima dell’uomo,

che Gerone portò

fino ad Ischia e a Cuma.



E' con gioia che pubblichiamo in queste pagine la prima poesia, inviataci da Giusy sulla sua città ringraziandoLa per questo dono davvero prezioso.

Su Pinterest

Su Pinterest - Camperarcobaleno

Ho ideato una pagina in cui Ti racconto dei miei viaggi, delle immagini e degli aneddoti sulla mia avventura insieme a Lyla e a Camperarcobaleno. Di ogni pagina troverai molte altre fotografie relative agli articoli scritti nel sito. Ti aspetto. Alberta con Lyla

Chi abbandona un cane non è un camperista

Chi abbandona un cane non è un camperista - Camperarcobaleno

(Lyla, Pastore Abruzzese, 11 anni, Mascotte di Camperarcobaleno)

L'Agenda di CA su Facebook

L'Agenda di CA su Facebook - Camperarcobaleno

Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto: "Non c'è altro da vedere", sapeva che non era vero. Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si è visto in estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l'ombra che non c'era. Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre. J. Saramago 'Viaggio in Portogallo'