Home » a zonzo per l'Italia » Comacchio

Comacchio

Comacchio - Camperarcobaleno

La piccola Venezia

 

La città di Comacchio, immersa nel color blu della sua laguna e nel color marrone dei suoi ponti, è una di quelle città che, dopo averla visitata, rimane non solo negli occhi ma nel cuore del turista.

Città antica ed elegante, paragonata a Venezia che la distrusse per sminuire l’importanza mercantile,sin dalla sua nascita ha saputo coniugare con finezza palazzi eleganti e semplici case di pescatori, chiese antiche e mercati attivi legati ai traffici marittimi dediti alla pesca e al commercio del sale.

Il cuore della città era costruito in principio su tredici isole che tra di loro erano congiunte grazie a una lunga serie di ponti e che la bonifica attuata nel tempo ha indubbiamente modificato l’aspetto, ora solo cinque e collegata alla terraferma, lasciando però intatta la magnificenza del luogo.

 

Proprio come una piccola Venezia, Comacchio è vestita da una serie di ponti e canali di notevole pregio architettonico che donano alla città quasi un aspetto fiabesco.

Quello più suggestivo è sicuramente Ponte Pallotta o dei Trepponti, composto da cinque ampie scale, tre anteriori e due posteriori ad arco a tutto sesto in pietra d’Istria.

Da ‘calpestare’ è anche quello denominato Ponte degli Sbirri, o delle carceri, chiamato così perchè vicino al luogo di detenzione, una volta abitato soprattutto da pescatori di frodo.

 

Tra gli edifici di pregio, da visitare è la Cattedrale di San Cassiano e la Torre Campanaria, edificio dedicato al Patrono della città e risalente all’VIII secolo. La facciata è in mattoni e pietra d’Istria, al suo interno l’imponente altare settecentesco in marmo e la statua lignea di Cassiano martire. Sopra la porta d’ingresso, l’organo costruito nel 1728 a Modena.Bellissimo.

 

Non lontano sorge la Loggia dei Mercanti o Loggia del Grano risalente al 1621, costruita quale deposito del grano e la Torre dell’Orologio, in parte ricostruita nel 1824 sulla preesistente risalente al 1300.

La cittadina è piccola ed è visitabile con facilità; si affacciano sui canali bei ristoranti e molti eleganti negozi mentre le barche sono ormeggiate in maniera ordinata subito dopo i marciapiedi.

Comacchio è una cittadina silenziosa e pulita, i turisti si affollano soprattutto sul ponte più conosciuto e menzionato dalle varie guide turistiche ma vale la pena soffermarsi agli angoli meno pressanti e più suggestivi.

Le abitazioni dalle persiane socchiuse per il sole cocente di oggi lasciano solo intravedere leggiadre inferiate in ferro da cui esplosioni di geranei si cullano al poco vento; le barche piatte tipiche della zona lasciano sull’acqua impronte che si cancellano subito ma che vengono immortalate nei quadri di pittori autoctoni che mettono in mostra le loro opere nei locali o nelle botteghe. Sono colori sgargianti che sembrano uscire dall’acqua, in contrasto con il color rosso mattone dei ponti.

E’ una terra importante questa, si va da Ravenna a Ferrara, a Comacchio,Lido degli Estensi,Monselice, per citarne solo alcuni, per poter godere di luoghi unici e importanti. Qui l’architettura, la storia, la letteratura, la natura stessa ,ha lasciato tracce profonde e ricchissime.

E se poi volete fare di questa gita a Comacchio, un’opera d’arte romantica, godetevi la cittadina di sera, quando tutto si illumina.

Noi abbiamo sostato all’Area Camper Cavallari, in via Villaggio San Carlo. E’ un’area sosta tranquilla, in campagna e ben organizzata. Grazie al servizio offerto abbiamo potuto girare in bicicletta per Comacchio. I caN peristi sono ben accetti e  Lyla ha preso occasione per dormire tranquilla …ehm….per fare la guardia al camper.

Andate a visitare Comacchio, le persone sono gentili e cordiali, il cibo è squisito e ricordatevi della Sagra dell’Anguilla.

 (A.L.)

Chi abbandona un cane non è un camperista

Chi abbandona un cane non è un camperista - Camperarcobaleno

(Lyla, Pastore Abruzzese, 12 anni, Mascotte di Camperarcobaleno)

Su Pinterest

Su Pinterest - Camperarcobaleno

Ho ideato una pagina in cui Ti racconto dei miei viaggi, delle immagini e degli aneddoti sulla mia avventura insieme a Lyla e a Camperarcobaleno. Di ogni pagina troverai molte altre fotografie relative agli articoli scritti nel sito. Ti aspetto. Alberta con Lyla

L'Agenda di CA su Facebook

L'Agenda di CA su Facebook - Camperarcobaleno

Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto: "Non c'è altro da vedere", sapeva che non era vero. Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si è visto in estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l'ombra che non c'era. Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre. J. Saramago 'Viaggio in Portogallo'

Un Viaggio nel Mondo del Counselling

Un Viaggio nel Mondo del Counselling - Camperarcobaleno

Il mio blog sul Mondo del Counselling

Genova

Genova - Camperarcobaleno

Genova. la mia città Ti accoglie

Cosa fare a Genova

Cosa fare a Genova - Camperarcobaleno

ll tempo libero a Genova

Area Sosta Altopiano del Cansiglio

Area Sosta Altopiano del Cansiglio - Camperarcobaleno

Area Sosta Cansiglio, Farra d'Alpago (Belluno)

Area Sosta nel Ducato

Area Sosta nel Ducato - Camperarcobaleno

Area Sosta Fontanellato

Area Sosta tra Rododendri e Ortensie

Area Sosta tra Rododendri e Ortensie - Camperarcobaleno

Area Sosta Riserva naturale speciale del Parco Burcina-Felice Piacenza

Area Sosta a due passi dall'Adriatico

Area Sosta a due passi dall'Adriatico - Camperarcobaleno

Area Sosta Le Robinie, Igea Marina, Rimini

Area Sosta tra i Colli Morenici del Garda

Area Sosta tra i Colli Morenici del Garda - Camperarcobaleno

Area Sosta Monzambano, Mantova

Area Sosta nella Conca di Oropa

Area Sosta nella Conca di Oropa - Camperarcobaleno

Area Sosta Santuario di Oropa, Biella

Taccuinodiviaggio.it

Taccuinodiviaggio.it - Camperarcobaleno

Siti di Donne nella rete