Home » in giro...col Giro 2014 » 18° tappa: Belluno- Rifugio Panarotta

18° tappa: Belluno- Rifugio Panarotta

18° tappa: Belluno- Rifugio Panarotta - Camperarcobaleno

29 Maggio 2014: la diciottesima Tappa del Giro d'Italia 2014

Il Lago di Santa Croce e la Foresta del Cansiglio

 

 

Il Lago di Santa Croce è un  lago subalpino che ritroviamo ad est di Belluno, immerso in un contesto scenografico di grande bellezza, ricco di attrattive turistiche, meta per il windsurf grazie alla presenza di costanti venti e anche luogo incantevole per trascorrere alcuni giorni in tranquillità.

ll lago ha origine naturale ma il  bacino è stato ampliato negli anni trenta e su di questo  si affacciano centri abitati importanti sotto il profilo turistico tra cui di Farra d'Alpago e altri villaggi caratteristici che presentano ancora oggi esempi delle tipiche architetture di case a gradoni con coperture in lastre di pietra, paglia e cannette palustri, elementi tratti dalle rive del lago e dall’ambiente montano circostante.

 Tanti anche gli itinerari da percorrere a piedi, un 'oasi naturalistica con punti di osservazione per il birdwatching, sentieri dedicati al mountain bike  e comode e rilassanti spiagge dove poter godere del caldo sole montano.

A sud-est del lago si trova anche la bellissima Foresta del Cansiglio, un bosco di grandi dimensioni,  meta apprezzata degli escursionisti  ad ogni livello e luogo di passeggiate tranquille in un luogo di straordinaria bellezza

L'intera conca offre inoltre numerose visite culturali tra cui il Museo di Storia Naturale a Chiesa d'Alpago e in  Pian del Cansiglio si trovano invece i villaggi cimbri, il Giardino Botanico Alpino "G. Lorenzoni", il Museo Ecologico Zanardo e il Museo Etnografico Cimbri "E. Servadei".

 

Su Pinterest

Su Pinterest - Camperarcobaleno

Ho ideato una pagina in cui Ti racconto dei miei viaggi, delle immagini e degli aneddoti sulla mia avventura insieme a Lyla e a Camperarcobaleno. Di ogni pagina troverai molte altre fotografie relative agli articoli scritti nel sito. Ti aspetto. Alberta con Lyla

Chi abbandona un cane non è un camperista

Chi abbandona un cane non è un camperista - Camperarcobaleno

(Lyla, Pastore Abruzzese, 11 anni, Mascotte di Camperarcobaleno)

L'Agenda di CA su Facebook

L'Agenda di CA su Facebook - Camperarcobaleno

Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto: "Non c'è altro da vedere", sapeva che non era vero. Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si è visto in estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l'ombra che non c'era. Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre. J. Saramago 'Viaggio in Portogallo'