Home » in giro...col Giro 2014 » 16° tappa: Ponte di Legno- Val Martello

16° tappa: Ponte di Legno- Val Martello

16° tappa: Ponte di Legno- Val Martello - Camperarcobaleno

27 Maggio 2014. La sedicesima tappa del Giro d'Italia 2014

Ossario del Tonale

 

 

Il sacrario militare del Tonale si trova sul passo del Tonale, attorno a prati verdi e  imponenti catene di montagne dove, tra quelle cime ,vennero combattute aspre battaglie nella Prima Guerra Mondiale.

Non fa male fermarsi un attimo in questo luogo, c’è un silenzio che ‘buca le orecchie’ e spesso il vento è così pungente da raggomitolarsi subito tra le proprie braccia. Qui la bandiera ha rare volte momenti di tranquillità.

E’ un luogo, per chi vuole, di preghiera,di storia per altri. Ma qui la guerra è stata vissuta davvero e forse troppo spesso ce ne siamo dimenticati.

L'esterno è a pianta semicircolare con una terrazza dove si il basamento della statua in bronzo della Vittoria alata, il cui originale è nel Museo di Brescia.

Il suo interno accoglie le salme dei caduti, ignoti e conosciuti (ma che differenza fa?) che provenivano da altri luoghi di sepoltura dei paesi circostanti.

Su Pinterest

Su Pinterest - Camperarcobaleno

Ho ideato una pagina in cui Ti racconto dei miei viaggi, delle immagini e degli aneddoti sulla mia avventura insieme a Lyla e a Camperarcobaleno. Di ogni pagina troverai molte altre fotografie relative agli articoli scritti nel sito. Ti aspetto. Alberta con Lyla

Chi abbandona un cane non è un camperista

Chi abbandona un cane non è un camperista - Camperarcobaleno

(Lyla, Pastore Abruzzese, 12 anni, Mascotte di Camperarcobaleno)

L'Agenda di CA su Facebook

L'Agenda di CA su Facebook - Camperarcobaleno

Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto: "Non c'è altro da vedere", sapeva che non era vero. Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si è visto in estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l'ombra che non c'era. Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre. J. Saramago 'Viaggio in Portogallo'